Siti
Navigare Facile

Storia e Consigli utili

Alcuni utili consigli sulla Festa della Donna

L' 8 Marzo viene considerato un simbolo , in quanto ormai le sue origini si sono talmente tanto intrecciate tra loro, che si fa fatica a capire cosa sia realmente accaduto.

Non è facile ricondurre l'8 Marzo a degli avvenimenti storici esattamente ricostruiti.
La versione più nota narra che la festa della donna risalga al 1908, quando un gruppo di operaie dell'industria tessile Cotton di New York fece sciopero per protestare contro le pessime condizioni di lavoro a cui venivano sottoposte.

Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni, fino a quando l'8 marzo il proprietario Mr. Johnson bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire dallo stabilimento. A seguito di un incendio (doloso) 129 donne morirono bruciate. In realtà sembra che questo avvenimento sia riconducibile alla fabbrica Triangle Shirtwaist Company produttrice di camice, accaduto nel 1911 e non nel 1908.

Fu uno dei più gravi incendi della storia de New York, morirono 146 persone soprattutto donne di origine italiana, ebrea, e est europea. Pare che l'incendio non fosse doloso, ma causato dalle pessime condizioni della struttura che ospitava le operaie. Altri sostengono, che l'8 Marzo fosse stato scelto per commemorare il 50esimo anniversario di uno sciopero di lavoratrici tessili, violentemente represso l'8 Marzo del 1857.

Altri ancora, attribuiscono alla festa della donna origini proletarie e marxiste- leniniste.
Ritengono che la festa della donna venne creata durante la seconda conferenza internazionale delle donne, tenutasi nel 1910, dove vi parteciparono delegate da 14 paesi. Questa assemblea approvò in mozione in cui si diceva:« In accordo con le organizzazioni di classe e sindacali del proletariato, le donne socialiste di ogni nazione organizzano nei loro paesi ogni anno una giornata delle donne che in primo luogo serve come agitazione per il diritto di voto femminile. La richiesta deve essere considerata alla luce del suo rapporto con l'intera questione femminile espressa dalla concezione socialista.

Quale sia la realtà dei fatti, sarebbe di Clara Zetkin e Rosa Luxemburg la proposta di dedicare questo giorno alle donne, sempre in occasione della II Conferenza dell'Internazionale socialista di Copenaghen.

La giornata inizia ad essere celebrata in varie parti del mondo e anche in Italia.
Dopo un interruzione durante il periodo fascista, nel 1946 L'UDI prepara il primo 8 Marzo, proponendo di farne una giornata per il riconoscimento dei diritti economici, politici e sociali delle donne. Scegliendo la mimosa come simbolo della giornata.

La vera diffusione della ricorrenza sarà grazie ai movimenti femministi degli anni 70, e alle loro lotte per il diritto al divorzio e all'aborto; non a caso la prima manifestazione femminista risale al 1972.

Saranno, però, gli anni '80 a stabilire l'apice del fenomeno, con un'unica manifestazione dove per la prima volta partecipano tutti i movimenti femminili e femministi.

8 Marzo - La Festa della Donna